Benvenuti a Dublino-articoli ospiti-


It is now two months since we moved from Geneva to Dublin, so probably time to share some initial thoughts with you all. Otherwise I’ll get into a lot of trouble from Caterina!

The location is on the north-westerly periphery of Europe and the climate reflects this Atlantic setting, with blustery winds causing constant changes between pleasant sunshine and cool cloud cover. The city itself is bustling, and attractive with its typical red-brick Georgian architecture livened up by the multi-coloured doors that adorn most buildings.

The Irish good nature and sense of humour is a great defense mechanism to help the population cope with the multiple invasions from Vikings, Normans and Brits, as well as with the cold & humid climate and famines that have plagued the country in prior centuries. You have to see the funny side of things I guess, and forget about all that with a pint of Guinness, music and chat-chat in one of the innumerable pubs that are dotted around the city.

Much like Italy, in recent years the country has switched from people leaving to seek their fortune abroad (often the US) to a land of immigration, particularly from Eastern Europe. This was driven by a big boom in the construction industry that was experienced in the decade of the “Celtic Tiger” which was a period of boom and prosperity which came crashing down in around 2007. More recently, this immigration has been replaced by a more skilled workforce coming to join the myriad multinationals, which have located their European HQs here, attracted by the favourable taxation rates.

All in all it makes for a great mix – the locals are very welcoming and the foreigners have been rapidly taking to the local traditions and way of life. The friendliness is contagious, and is noticeable at all ages right from Valentine’s school-friends who have also made her feel very welcome.

So early days but so far so good!

Sono gia’ due mesi da quando ci siamo trasferti a Dublino, quindi e’ l’ora di condividere con voi qualche prima impressione. Senno Caterina si arrabbia e saranno guai!

Siamo nella periferia nord-ovest dell’Europa, e il clima e tipicamente oceanico con forti venti. Il risultato e’ un nascondino costante tra il sole e le nuvole. La citta e’ piena di vita e carina, con casette di mattoni rossi tipiche di questa parte del mondo, adornate di porte dipinte di tutti i colori.

Le passate invasioni e le famine, aggiunte a questo clima lunatico, hanno portato gli Irlandesi a sviluppare un ottimo senso dell’umorismo e una capacita a vedere il lato positive delle cose, spesso in un piccolo pub con un bel fuoco nel camino, una birrona in mano e amici che suonano musiche tipiche.

Come in Italia, c’e stato una inversione negli ultime anni da un paese di emigranti a un paese con molti immigrati, in particolare dall’europa dell’est. Gli anni della “tigre celtica” (un decennio di rapido sviluppo commerciale ed economico che si e’ arrestato bruscamente nel 2007) ha attratto molte persone a cercare fortuna nel settore dell’edilizia. Piu recentemente la crisi immobiliare e il continuo afflusso di grandi gruppi internazionali che hanno scelto l’Irlanda come base Europea hanno cominciato ad attirare un nuovo profile di immigrazione verso il mondo high tech.

Il risultato e un ottimo mix tra “vecchi” irlandesi che accettano di buon grado i “nuovi”, che si abituano ed adeguano rapidamente agli usi e costume del luogo. Questa amicizia ed apertura di spirito e contagiosa e presente nella gente fin da piccoli, per esempio nei compagni di classe di Valentina che l’hanno fatta sentire subito a suo agio.


Tony

13 thoughts on “Benvenuti a Dublino-articoli ospiti-

  1. Si,Dublino è una città carina,da quello che ho vistoe molto internazionale!in centro ce anche molta musicaed è caratteristica

  2. Tony,
    Thank you for the info of a very vibrant city. Many of my friends have visited Ireland and specifically Dublin and have found it to be fun and friendly. Glad that all of you are adjusting well. Hugs to you, Olivia and the children. Zia Elena.

  3. Carissima Cate,
    mi ha fatto molto piacere sentire da Tony le sue impressioni su Dublino, sono contento che si trovi bene e che la città sia accogliente ed i cittadini aperti alle amicizie.
    Buona settimana.
    Ciao Bruno

  4. Bene! Sempre grazie a Kate,ora possiamo avere notizie dirette dall’Iirlanda!!! Non sono le solite notizie che si trovano nei libri,ma quelle piu’ valide che nascono dall’esperienza diretta! Grazie,Tony!

  5. Sì, molto interessante anche perchè io ci sono stata prima della crisi ed era molto diversa, immagino, da ora! C’era una ricchezza che ci ha impressionati, anche se non veniva ostentata come succede spesso in Italia (anche quando non è vera ricchezza!). La gente era piuttosto attaccata al soldo, comunque, ma in ogni caso seria e lavoratrice…
    Ci ha colpito vedere quanti musicisti bravissimi si incontrino ad ogni angolo di strada! In ogni famiglia ci sono musicisti e so che spesso passano le serate domestiche a suonare e cantare anche a casa propria (e, ovviamente, a bere birra)! Dublino poi è tenuta benissimo con una grande attenzione sia al patrimonio artistico sia a quello naturalistico, con bellissimi e verdissimi parchi cittadini!

  6. Vedo che Gaia ha integrato le notizie di Tony,evidenziando,da intenditrice,l’aspetto artististico della vita in Irlanda,brava! Complimenti!deve essere dotata di grande sensibilita’…!non per niente e’ l’AMICA “ARTISTA” di Caterina!!!!!

  7. Grazie Tony! Oltre ad aver soddisfatto i desideri e le richieste di Cate, hai dato a noi notizie utili ed interessanti sulla tua nuova residenza dove vedo vi trovate benissimo. Certo a Dublino si vive meglio che in Italia……………..

  8. Magnifica presentazione di Dublino e ottima spiegazione della situazione politica – sociale dell’Irlanda. Sono a conoscenza personale dell’amicizia che gli Irlandesi dimostrano con tutti e anche della loro musicalita’.

I commenti sono chiusi.