Pubblicato in: amici, articoli ospiti, cene, cibo, curiosità, hobby, ristoranti, vacanze

Tutti in …..Cucina

e da oggi,si parte,con una nuova attivita’-D’ora in poi, una volta al mese, circa,pubblichero’ le vostre ricette in cucina!Quindi se avete,piatti forti, o un piatto che vi piace condividere,mandatelo cosi sapremo,ancora una lta qualcosa in piu’ su di voi-Ovviamente noon ricette segrete, quelle che potete/volete condividere tra di noi

From today,another initiative,will star:about once a month,If you have a recepy that you whould like to share with us,your favourite dish for example, just give it to me, and as always i will pubblis.Ofcourse not siecret dishes the ones,you are prepared,to make public with us

Pubblicato in: autunno, cronaca, curiosità, estate, foto, meteo, roma, tempo meteo, tradizioni, vacanze, varie, varie estate

Estate Bizzarra

image

image

Nonostante,il tempo bizzarro,di questa estate-spesso e volentieri coperto e con temperature sotto della media stagionale,abbiamo potuto ugualmente nuotare parecchio,e fare le solite attivita’.Da voi si e’sistemato o continua brutto?Solo a inizio giugno,abbiamo avuto tempo caldo per vari giorni di seguito,e la seconda settimana,con le bambine.Even though,this year has not been as hot as usual,we have still  managing to swim,when we can.How is the weather with you?we have had a couple of nice weeks in june and the second week when the kids where here.

Pubblicato in: articoli ospiti, cibo, cronaca, curiosità, estate, foto, inghilterra, irlanda, luisa, natura, paesaggi, ristoranti, roma, roma luisa, tradizioni, turismo, vacanze, valentina, varie

In giro per l’Italia -articoli ospiti

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

This summer, we had to figure out something different to do as we got kicked out of my parents’ house for a few days while Valentine was getting spoilt rotten by zia Cate, Nonna and Nonno. So we took advantage of the opportunity and explored a few spots in Italy that we had not been to yet.

Our first stop was in Monteprandone, in the Marche region near Ascoli Piceno. We were not far from the Adriatic coast and the seaside town of San Benedetto del Tronto, but the village felt much closer to the villages in the hills of Umbria and Tuscany , but without the tourists. We had been planning to spend some time by the seaside in the morning but the weather wasn’t great, and the hotel suggested that Ascoli was much nicer as a place to see than San Benedetto. We followed the advice and were not disappointed. The city was indeed beautiful with a lot of marble (travertino) buildings and roads. It was also pretty spotlessly clean, and again off the tourist path. We couldn’t resist trying some Olive Ascolane of course.

We set off for a couple of hours drive south, to Puglia. This time we did have some time by the sea in the Gargano area. Really liked it here too: clean and warm water and some memorable meals by the beach. The towns of Manfredonia, Mattinata and Monte Sant’Angelo were all very interesting too.

Final stop on the way back towards Rome was in Benevento. Again pleasantly surprised by the main pedestrian Corso, surrounded by beautiful buildings where we had lunch. We then stayed in a beautiful secluded hotel near Telese Terme. Louise and Olivia were brave enough to enjoy the pool, while I mainly ate and took in the beautiful views, before driving back to see Valentine. We certainly missed her – I like to think she missed us too but in reality think she was too busy with all the activities!

Quest’estate abbiamo dovuto trovare qualcosa di diverso da fare, visto che siamo stati “cacciati” da casa per qualche giorno mentre Valentina si faceva coccolare da zia Cate e dai Nonni. Quindi, ne abbiamo approfittato per visitare degli angoli dell’Italia che ancora non conoscevamo.

Per cominciare, abbiamo attraversato gli Appennini e siamo giunti a Monteprandone nelle Marche. Anche se a soli 5km dale spiagge di San Benedetto del Tronto, il paesino ci ricordava i paesaggi delle colline umbre o toscane. Il turismo di massa non sembra essere anora arrivato da queste parti, ma cio nonostante il paese era pulitissimo e molto ben mantenuto. L’indomani pensavamo di andare a visitare la famosa costa adriatica ma da una parte il tempo nuvoloso e dall’altra i consigli dell’hotel ci hanno spinto giustamente verso Ascoli Piceno. Un’altra bella scoperta, con il centro storico e le piazze bianche in travertino. E naturalmente abbiamo dovuto assaggiare un bel cartoccio di olive ascolane.

Da li siamo partiti verso sud fino in Puglia. Qui abbiamo approfittato del bel mare al Gargano, con acqua e spiaggia pulita e bel tempo. Le citta di Manfredonia, Monte Sant’Angelo e Mattinanta si hanno anche sorpreso positivamente.

Ultima fermata prima di tornare a Roma in Campania, a Benevento. Ancora una bella sorpresa il Corso con grandi palazzi e locali simpatico dove abbiamo pranzato. L’albergo a Telese Terme era un po nascosto ma bellissimo. Luisa e Olivia hanno approfittato della piscine circondata dagli ulivi, mentro io mi sono limitato ad ammirare gli stupendi paesaggi del Sannio e l’ottima cucina regionale. E poi di corsa a Roma per riabbracciare la nostra Valentina!

Pubblicato in: articoli ospiti, cronaca, cultura, estate, foto, hobby, natura, paesaggi, turismo, vacanze, varie, varie estate

Calcata-articoli ospiti-

Calcata è un paesino medioevale dove ho sempre piacere ad andare per rilassarmi e sentirmi in un’altra dimensione… Si trova arroccata su uno sperone sopra la valle del fiume Trebbia, è circondata da boschi verdissimi e si dice che, nel Medioevo, fosse popolata dalle streghe! Infatti è nota come Il Paese delle Streghe.
Dagli anni ’70 è rifugio di numerosi hippies e artisti che si sono ritirati dal mondo moderno e hanno trovato lì un’atmosfera a loro più congeniale: girando per la piazzetta e le viuzze s’incontrano oggi ex “figli dei fiori” un po’ stagionati che intrecciano collanine o fanno biscotti biologici, oppure si dedicano all’arte del mosaico o della scultura. In generale è un paese dove è difficile vedere gente “normale”, ed è sconsigliato ai conformisti!
Purtroppo l’unica pecca è che l’accesso è reso difficile da un parcheggio molto lontano e mal raggiungibile, e l’accesso al paese stesso prevede una salita piuttosto ripida… Sarebbe bello se, pur mantenendo il suo spirito “fuori dal mondo”, Calcata fosse arricchita da qualche infrastruttura in più in questo senso…!
Calcata is a small medievil little village,located at a to of a village,near the river “Trebbia”.I like to go there,to relax and find myself in another dimension.It is known that in medievil times,witches lived there.Infact it is known as :the witches villlage”From the 70ies you can find hippies and artists,where they meet in the local piazzetta.The only problem is that Calcata is not very accesible a distant car park,and a very steep hill.It would be nice that Calcata kept is own unique style,with more modern infrastructure

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pubblicato in: amici, compagnia, compleanno, cronaca, estate, natura, paesaggi, ristoranti, tradizioni, turismo, vacanze

105 e non sentirli..

Questo slideshow richiede JavaScript.

e anche quest’anno,ho l’onore e il piacere di poter celebrare,anche se da lontano,il compleanno della zia Lilla,che compie la veneranda eta’ di 105 anni.Certo, qualche acciacchetto ce l’ha,ma per la sua eta’sta benone.Tanti cari auguri Zia Lilla!!
Also this year,I have the pleasure to wish Zia Lilla,a very happy birthday!infact,she turns 105 today!!for her age,she is in good health

Pubblicato in: articoli ospiti, curiosità, estate, foto, natura, paesaggi, tradizioni, vacanze, varie novembre

In una quiete serata di fine luglio-articoli ospiti-

Sabato scorso, a Villa di Corliano, si è svolto un incontro conviviale del Centro Studi AUSONIA, che raggruppa i calabresi che vivono in Toscana. Abbiamo trascorso una serata piacevolissima allietata da Umberto Peta, fantastico musicista e Gregorio Cervadoro, che conoscevamo come eccellente dermatologo dell’Università Pisana, ma non certo come cantante, ruolo in cui è stato una gradevolissima rivelazione. Apprezzata da tutti l’esposizione di alcuni quadri del pittore Mimmo Corrado. Non sono mancati i rilievi culturali: Raffaella Lupia ha presentato una ricerca effettuata con rigore, competenza e completezza, sulll’origine del nome Ausonia, Eleonora Nicotera ha presentato, con grande abilità recitativa, alcuni brani di Corrado Alvaro, Giusy Procopio ha proposto, col garbo e la simpatia che le sono propri, quel bellissimo scritto di Nicola Repaci “Quando fu il giorno della Calabria”, e infine Giancola Adilardi ha parlato del rito secolare della processione della Madonna Immacolata a Nicotera, con parole di grande partecipazione, di cui si sentiva proprio il bisogno, al fine di restituirlo alla originale ritualità sacrale, dopo gli ultimi avvenimenti di Oppido Mamertina, su cui si sono versati, non sempre opportunamente, fiumi di parole. Una serata piena di serenità, di nuovi incontri, di qualche ritrovarsi, di profumo di giovinezza e, in definitiva, di aria fresca.Last saturday we participated at Villa Corliano a venue of a group of people from Calabria,who lives in Tuscany.We had a very pleasent evening;we had musicians,who worked as a dermatologist in the university of Pisa,Gregoro Cervedaro did not know his other artistic side,tgen there was also paintings exposed by Mimmo Corrado.There where also cultural sides,such as reading some stories and historical and religius explenations.It was a very nice way to spend an evening.

Pubblicato in: amici, compagna, cronaca, estate, foto, italia, luisa, tradizioni, vacanze, valentina

Gli Irlandesi; il ritorno

Questo slideshow richiede JavaScript.


Tony Luisa e Olivia, sono tornati,dal loro bree giro in Italia.Da venerd,stiamo trascorrendo una settimana intensa,con varie uscite,cene piscina,e ieri pomeriggio ci sono venuti a trovare:Giulia eSabina con la nonna Georgia,e Suzy Violetta con i bimbi Paolo e Giulio.tutti ci siamo divertiti.We have had an intense,and fun week with “the Irish”.Went swimming,horse riding, went out for dinner,pool,and yesterday we had a few guests:Giulia and Sabina and her mother Georgia, then Suzy Violetta and kids Paolo and Giuli.Had a great time