Pubblicato in: animali, cani, cibo, compagnia, cronaca, cronaca, cultura, estate, foto, inghilterra, italia, meteo, negozi shopping, paesaggi, ristoranti, tempo meteo, tradizioni, turismo, vacanze, visite

Vacanza Inglese 2017

Questo slideshow richiede JavaScript.

Siamo appena tornati dal nostro viaggio inglese. E’stata una vacanza breve, ma molto intensa, con varie cose da fare e visitare.
Purtroppo quest’anno il tempo non è stato dalla nostra parte; infatti è stato freddo e grigio e l’ultimo giorno era previsto ancora peggio, ed infatti, anche per questo motivo, siamo tornati prima del previsto-
Casper è venuto con noi. Nonostante l’Inghilterra sia una nazione dove gli animali sono amati, e che finalmente ha semplificato le norme per farli entrare in Inghilterra, siamo rimasti delusi che nei luoghi pubblici (inclusi centri commerciali ed Outlet all ‘aperto, vari negozi, alberghi e ristoranti) non si sono ancora adeguati e quindi non fanno entrare neppure i cani piccoli in braccio. in Questo Belgio, Francia e Italia sono meglio!!!
Con Casper nella maggioranza dei casi lo hanno fatto entrare in braccio e come mio accompagnatore, anche se per alcuni negozi ha dovuto aspettare fuori con papà-La gente in giro era simpatica e spesso si fermavano a salutarlo e accarezzarlo.
Siamo stati nella cittadina di Ashford dove abbiamo alloggiato e Canterbury. Abbiamo fatto spese, mangiato è fatto vari giri; il tempo non ci ha permesso di fare molti giri turistici-
Da noi a Ashford ci vogliono circa 250 chilometri, quindi non è distante e quattro giorni sono stati sufficienti per quello che volevamo fare!!
Casper alla fine era contento di rientrare a casa! Non è abituato a essere portato sempre in giro è abituato alla sua routine ed a una vita calma! Alla fine era davvero distrutto!!!!

We just came back from England. it Was a brief but enjoyable holiday, even though this year the weather wasn’t very nice so we decided to come back a day earlier.
This year we Took Casper. Even though England is a nation where people love animals (now you can easily take them through the Eurotunnel), many public places, including open outlets, malls, shops, restaurants and hotels, do not accept pets, not even small dogs like Casper!!
In this Belgium, France and even Italy are better!
With Casper in most cases they let us in, because he was with me, but in the outlet they didn’t want us. In the towns and shops he was mostly carried in mum’s or dad’s arms. Normal people were nice to him: they came to say hi and stroke him-
We stayed in the town of Ashford where we had the hotel and went to Canterbury. The weather wasn’t nice enough to do anything else-
The journey toEngland isn’t very far for us, around 250 Km, so it’s quite easy to go. Even only 4days was well worth it!
Casper isn’t used to coming always with us, and was quite happy to be back home: hé was quite Tired!
Is Canada pet friendly?!

Pubblicato in: amici, articoli ospiti, cibo, compagnia, cronaca, cronaca, cultura, curiosità, estate, foto, italia, natura, novita', paesaggi, ristoranti, tradizioni, tradizioni estate amici compagnia, turismo, vacanze, varie, visite

Articoli ospiti-Padova

 

Poiché Andrea una volta al mese tiene un corso per superare la paura volare all’aeroporto di Mestre, questa volta ho approfittato anch’io per andare insieme a lui un week-end nella vicina e bella Padova… Una città a misura d’uomo, pulita e giovane, con tante cose da vedere e… da gustare!
Abbiamo assaggiato i “bìgoi”, la pasta tradizionale, in uno street-food sotto i portici, poi potete vedermi in una foto davanti le colonne dello storico Caffè Pedrocchi, e ancora il vassoietto di mignon che abbiamo preso alla pasticceria Cavour…
In un’altra foto mi vedete in Piazzetta delle Erbe davanti lo splendido Palazzo della Ragione (che ospita il salone più grande del Mondo, tutto affrescato da artisti del tardo Medioevo) e dove la sera abbiamo preso il famoso Spritz, e in un’altra con Andrea al Prato della Valle, la piazza più grande del Mondo dopo la Piazza Rossa di Mosca, incredibile col suo fossato che la circonda, con ponti e palazzi sull’acqua proprio come quelli di Venezia!
Non è mancata una visita al giardino botanico, pieno di tulipani e magnolie in fiore, e naturalmente al santuario di s. Antonio: è stata un’esperienza molto toccante e spirituale, e posso dirvi che, nell’avvicinarsi alla tomba del Santo insieme ai pellegrini, si percepiva una forza magnetica particolare e che mi ha colpita molto…
Consiglio a tutti una visita in questa città piena d’arte e spiritualità e dove la gente è allegra e disponibile!
Andrea once a month has a course at the airport of Mestreof course of fear to fly,thins time I went with him,and took the advantage to go and visit the nearby beautiful city of Padova.A small elegant city human scale,with many things To di and visit-
We ate the local famous pasta “Bigoi”in one of the local stress food under- the arcade .we went also to the famous “caffe petrocchi “and a local pastry shop where we ate some mignons!we also visited the “piazzetta delle erbe”where is located the palazzo della ragione (a museum of beautiful frescoes of the medieval period,.An evening we had the famous spritz. In another photo with Andeea you can see “prato della valle”one of the l’arresto streets after Moscow.we also cvisired the botanical gardens and the sanctuary santAntonio,it has been a very interesting and touching experience .
I can definitely advice you to visit Padoa,a city full of art,spirituality and the people are very friendly !