Guardando il cielo


Stamattina, mentre nuotavo in piscina  a dorso, come sempre, mi è capitato di rivedere uno strano fenomeno ottico, simile a quello che avevo raccontato l’anno scorso, (vi ricordate?!?) , cioè   un arcobaleno  che girava intorno al sole-
Allora,ho chiamato i miei e ho fatto fare a papà delle foto. Dopo che sono uscita dalla piscina, ho fatto una ricerca, e ho visto che questo fenomeno si chiama “alone o aureola”.
L’aureola si forma quando in atmosfera ci sono cristalli di ghiaccio in nubi alte e sottili, come i cirrostrati. La luce che incontra i cristalli di ghiaccio viene in parte riflessa, generando un alone biancastro opaco e in parte rifratta-Gli aloni sono per la maggior parte causati da cristalli di ghiaccio nei freddi cirri ad altitudini di 5–10 km nella parte superiore della troposfera. La luce viene riflessa e rifratta dai cristalli di ghiaccio e potrebbe dividersi nei colori di base a causa della dispersione ottica, similmente agli arcobaleni. Vari tipi di alone sono dovuti alla forma particolare e all’orientamento dei cristalli di ghiaccio costituenti  la nube.
Quello dell’alone è un fenomeno simile all’arcobaleno eccetto per il fatto che viene formato dalla rifrazione della luce solare attraverso i cristalli di ghiaccio sospesi nelle nuvole al posto delle gocce di pioggia
Fenomeni atmosferici come gli aloni sono stati usati come metodi empirici di previsione meteorologica prima che fosse sviluppata la meteorologia; generalmente, essendo collegati ai cirri, indicano l’arrivo di un fronte caldo

Ogni tanto, vale la pena osservare il cielo!!😀😅

This morning, while  swimming backstroke I saw a strange optical phenomenon, similar to the one I saw last year, you remember?!? It was a sort of rainbow, this time around the sun-Then, I called my parents and I had dad take some photos. After I came out of the pool, I googled it, and this phenomenon is called “halo”
The halo is formed when in the atmosphere there are ice crystals in high and thin clouds, such as cirrostratus. The light that meets the ice crystals is partly reflected, generating an opaque whitish halo (see the diagram in the last image), and partly refracted-The halos are mostly caused by ice crystals in the cold cirrus clouds at altitudes of 5-10 km at the top of the troposphere. The light is reflected and refracted by the ice crystals and could be divided into the basic colors due to the optical dispersion, similarly to the rainbow. The various types of halo are due to the particular shape and orientation of the ice crystals constituting cloud.
The halo is a phenomenon similar to the rainbow except for the fact that it is formed by the refraction of sunlight through the ice crystals suspended in the clouds instead of rain drops.
Phenomena such as halos were used as empirical meteorological forecasting methods before meteorology was developed; generally, being connected to the cirrus clouds, they indicate the arrival of a warm front
It is worth while looking up into the sky sometimes!!!

 

 

30 risposte a "Guardando il cielo"

  1. Non ti conoscevo come esperta cosmologica.
    Saresti piaciuta alla Margherita Back
    Baci stratosferici

  2. Come Cate sa anche io oggi, che mi trovavo in Maremma, ho avuto modo di osservare lo stesso fenomeno! È veramente suggestivo e spettacolare! Vale sempre la pena di guardare il cielo, Cate! 😉

  3. La natura ci offre spesso spettacoli belli e affascinanti da ammirare e questo da te registrato e condiviso e’ uno dei tanti. Sei stata fortunate Cate a cogliere questo fenomeno in fase di formazione! Grazie per aver voluto condividere con noi questa bella esperienza!

  4. Che spettacolo! La natura sempre ce ne offre,Ma questo è proprio unico perché mai visto.
    Grazie a te,Cate che ci hai voluto renderci partecipi di un così grande avvenimento.

  5. La bellezza che tu ci offri con tutto ciò che poni alla nostra attenzione è nei tuoi occhi, dolce Caterina. Non vedo l’ora di vederti nella tua nuova piscina….e stavolta sarò a bordo piscina…è un impegno assoluto

  6. Sei riuscita a catturare un altro magnifico fenomeno della natura! Bravissima! E per giunta ne hai fatto la ricerca e trovata la spiegazione!

  7. Ciao Cate, anche noi l’abbiamo visto ad Anzio in spiaggia e a Sabina è piaciuto molto essendo una grande estimatrice di arcobaleni! Hai una passione in comune con Andrea oltre allo sport: la metereologia!

  8. Bello l’articolo cate!! E molto bella l’osservazione sul guardare il cielo, hai perfettamrente ragione, dovremmo farlo molto di più! 😘

  9. Bravissima cara Cate. Ci sorprendi sempre di più con la tua capacità di scoprire ed evidenziare tutte le cose belle che la Natura ci offre. L’approfondimento e le ricerche che hai fatto denotano il tuo carattere nel non fermarti alle sole apparenze, ma di andare a fondo a tutte le cose. Brava e, ancora, complimenti

I commenti sono chiusi.