Pubblicato in: A casa con cate, A casa con Caterina, animali, artivoli ospiti, autunno, compagna, cronaca, cultura, curiosità, estate, foto, italia, natura, novita', paesaggi, tradizioni, tradizioni estate amici compagnia, turismo, vacanze, varie foto

Articolo ospite di Gaya -lago di Nemi(Castelli Romani Rm)

NEMI.
Lunedì abbiamo fatto una passeggiata intorno al lago di Nemi, forse il più grazioso dei Castelli Romani. Un paesino a picco su un lago pieno di segreti, fra cui navi romane trovate sul suo fondo e un semi-intatto tempio alla dea Diana, non visitabile ufficialmente purtroppo, e incredibilmente facente parte della proprietà della fattoria “Il Nemus”. Altre volte siamo stati lì e gentilmente ce lo hanno fatto visitare, coi suoi pavimenti a mosaici, che affaccia direttamente sul lago. Inoltre abbiamo comprato presso di loro molti barattoli di marmellata di rose antiche, una specialità prodotta da questi due simpatici signori che coltivano queste varietà di profumatissime rose che non hanno mai subito modifiche: la rosa damascena e la centifolia. In questa fattoria hanno percorsi didattici per bambini, animali come asini e caprette e un “teatro di paglia”, attività in cui spiegano le antiche origini di questi luoghi, da sempre votati al culto della Dea. La cosa bizzarra è che tutti gli animali della fattoria, per un puro caso, gatti compresi, sono esclusivamente femmine! La Dea reclama ancora le sue esigenze e le sue multiformi ancelle :)Lo sciroppo di rise antiche del Nemus-le foto sono in momenti diversi perché siamo andati spesso

NEMI.On Monday we took a walk around Lake Nemi, perhaps the prettiest of the Castelli Romani. A small village overlooking a lake full of secrets, including Roman ships found at the bottom of it and a semi-underground temple to the goddess Diana, not officially visitable unfortunately, and incredibly part of the property of the farm “Il Nemus”. Other times we have been there and they kindly let us visit it, with its mosaic floors, overlooking the lake. We also bought from them many jars of old rose jam, a speciality produced by these two nice gentlemen who grow these varieties of fragrant roses that have never been altered: the Damask rose and the Centifolia. On this farm they have educational paths for children, animals such as donkeys and goats and a “straw theatre”, activities in which they explain the ancient origins of these places, which have always been devoted to the cult of the Goddess. The bizarre thing is that all the animals on the farm, by pure chance, including cats, are exclusively female! The Goddess still claims her needs and her multiform handmaidens :)The syrup of ancient laughter of Nemus-the photos are at different times because we went often

24 pensieri riguardo “Articolo ospite di Gaya -lago di Nemi(Castelli Romani Rm)

  1. questo posto meraviglioso che Gaya ci propone con la sua consueta sensibilità mi riporta indietro di tanti anni, quando vivevo a Roma e andavo spesso con gli amici a scoprire posti nuovi. Grazie Gaya

  2. Molto bello, grazie Gaia! Una zona che purtroppo non ho praticamente mai visitato… bisognerà rimediare!

  3. E davvero grazie Gaya.
    Una gita con te,
    è sempre bella, ricca di dettagli, che stuzzica l’immaginazione e il desiderio di verificare dal vivo ciò che racconti….un abbraccio grande a tutti gli amici di Cate e quindi NOSTRI

  4. Gaia ci ha abituati alle sue scoperte di luoghi meravigliosi ed interessanti,lontani e vicini,non troppo conosciuti,coinvolgendoci col suo entusiasmo,la sua sensibilità artistica e le sue competenze portandociad apprezzare e a conoscere delle vere meraviglie della natura e dell’opera dell’uomo.Grazie,Gaya!👏🤗👍

  5. Grazie a Gaya che ci fa conoscere tanti posti belli della nostra Italia e grazie a te Cate che col tuo MONDOci apri delle finestre sempre interessanti!🤩

  6. Grazie a Gaya per la dettagliata presentazione di questo magnifico posto non troppo lontano dal centro di Roma, ricco di tanta storia e bellezze naturali.

  7. Sempre in gamba la carissima Gaia. Con la sua sensibilità, capacità ed amante delle cose belle, fa conoscere e ammirare a tutti noi le bellezze della natura che va a visitare con tanto amore e ci fa partecipare alla sua gioia e al suo apprezzamento. Complimenti e….. grazie Gaya

I commenti sono chiusi.