Articolo ospite-Festival del cinema di Roma-a cura di Elena


Anche quest’anno come ogni ottobrata romana che si rispetti da dodici anni a questa parte, Roma ha festeggiato la Settima Arte con la Festa del Cinema di Roma, giunta quest’anno alla sua dodicesima edizione.

L’ottobre romano ci ha riservato delle belle giornate di sole, a tratti quasi estive, e come sempre si sono visti tanti film, incontrati tanti attori e registi (grande affluenza soprattutto per gli incontri con il maestro David Lynch, con l’enfant prodige Xavier Dolan, e con il nostro Nanni Moretti), e alla fine sono stati 10 giorni intensi – 26 ottobre /5 novembre – dedicati al mondo del cinema e dell’arte in generale. Tra le tante opere in concorso c’è stata quest’anno una particolare attenzione al mondo dello sport, con diversi film che hanno raccontato momenti importanti della storia dell’agonismo sportivo. Largamente apprezzato sia da pubblico sia dalla critica I, Tonya, film biografico sulla pattinatrice statunitense Tonya Harding interpretato da un’ottima Margot Robbie, e ancora più apprezzato il film Borg McEnroe, che ripropone sul grande schermo il celebre incontro di Wimbledon svoltosi nel 1980 tra, appunto, i due campioni del tennis di allora, ovvero lo svedese Björn Borg e lo statunitense John McEnroe. Borg McEnroe si è aggiudicato anche il Premio del Pubblico, ovvero il premio più importante da quando il festival è diventato Festa, lasciando che sia unicamente il parere del pubblico a premiare il film migliore tra quelli transitati per la rassegna. Si tratta di un bel film che tra l’altro vi consigliamo perché riesce a essere non solo un’appassionante storia di sfide sportive ai massimi livelli, ma anche un film di grande ritmo, piacevole da vedere.

Per quanto riguarda noialtri partecipanti tra file, caffè, frenesie, risate, lacrime, come al solito ci siamo divertiti a seguire questa rassegna romana che per dieci giorni trasforma l’Auditorium di Roma e tutta l’area del Flaminio in una grande Festa dedicata al Cinema e agli appassionati di questa arte! Se non ci siete mai stati, provate magari a fare un salto l’anno prossimo! Vi aspettiamo!

Last week in Rome,it has been held the twelve edition,of the”Festival del cinema”
Has you know, this October in Rome has been very hot and warm,with many sunny days nearly like summer! And has usual, we have seen many films, we met actors directors. It was very popular the meetings with the director David linch with the film”enfant prodige”.and our Nanni Moretti. It has been ten intensive days-25oct/5nov -dedicated to the cinema and Art in general.

There where many films; this year in particular most film who participated tell about sport stories.
It has been, very well appreciated and well criticised from the public and the critics,the auto biographical with Margot Robbie who tells the story of the American skater TonyaHarding.Even more appreciated by the critics and and the public the film”Borg Mc Enroe,which repeats the famous match held in the 1980 between the two tennis champions Borg and John mc Enroe.The film has won the prize from the public, one one the most important prizes given by the “Festival del Cinema ” since the festival has become a party.One of the major judges of the festival are the public.It is a very nice film, and we recommend for you to watch it!!

We had a great time, during this period talking chatting having coffee laughing queueing for the films.

The area of the Flaminio and the auditorium, for these ten days it has become a great party for those like us who are appassionate of cinema and of this art.Has you can tell it has become a tradition, and cannot be missed!we invite you to try it and join the fun!

Presentazione libro-articoli ospiti-


Ieri abbiamo presentato – presso la Galleria d’arte Core di Via dei Fienaroli situata nel cuore di Trastevere – il bellissimo libro del caro amico Gabriele Ottaviani: Frammenti d’amore (la seconda edizione rivisitata, e ancora più bella della prima). Per organizzare la presentazione, erano stati incollati sui vetri della galleria decine e decine di post-it colorati, con su riportate le splendide frasi contenute nel libro. Un’idea originale e suggestiva. Tanti frammenti che, come in un puzzle, si dovevano ricomporre per rintracciare il senso del testo. Così, mentre parlavamo, eravamo avvolti dal calore delle persone intervenute, e dal colore della scrittura di Gabriele. Abbiamo letto alcuni racconti, e io ho avuto l’onore di fare un paio di riflessioni personali. Un’altra ragazza ha poi commentato gli splendidi disegni che aveva realizzato, ispirati ad alcuni dei racconti del libro. L’emozione si è fatta sentire. Eppure, o forse proprio per questo, è stata un’esperienza unica che porterò senz’altro nella memoria e nel cuore. Un in bocca al lupo sincero perché il talento di questo scrittore speciale si realizzi, e abbia il suo giusto percorso, e riconoscimento
Yesterday we presented,in a beautiful location,in the heart of Rome “trastevere”
In the gallery”d’arte core”a very beautiful interesting book “Frammenti d’amore”the Author is a dear friend of Mine, Gabriele Ottaviani
To organize the presentation,they put many post it with some phrases of the book.a very clever idea.Many fragments like in a puzzle to recreate the sense of the book.we read some pieces of the book and I had the honor to make some reflection.another girl commented his drawings.it was very emotional that I will never forget .a Sincere good luck for this very talented author, and hopefully he will succeed.


film di maggio-Cannes festival-articoli ospiti


Cari tutti, il mese di maggio è stato senza dubbio uno dei mesi più ricchi di uscite e di ‘grandi’ film, visto anche il ricco cartellone presentato quest’anno dal Festival di Cannes. Gran parte del mese è stato monopolizzato dall’attesissimo Il Grande Gatsby di Baz Luhrmann che ha convinto molti ma non tutti (me compresa), ma anche il cinema italiano ha avuto il suo spazio grazie al successo di critica e pubblico ottenuto dell’ultimo film di Paolo Sorrentino La Grande Bellezza, un buon film nello stile tipico del regista partenopeo ma forse eccessivamente carico di spunti. Intanto, mentre aspettiamo di vedere le migliori pellicole di Cannes grazie alla rassegna Le vie del Cinema da Cannes a Roma (un’iniziativa da non perdere per gli amanti del buon cinema d’autore), freme l’attesa per la prossima uscita ‘fumettosa’, quella di Man of Steel, attesissimo da tutti i fan del tanto amato supereroe.

one of the most important film of the month is the great gasby 

and we are awaiting to see the Man of steel

italian films, “La grande bellezza” Paolo Sorrentino

film di marzo-articoli ospiti-


pazzo mese di marzo è giunto alla fine, ma quali sono i film degni di nota di questi ultimi trenta giorni? Senza dubbio l’acclamatissimo Il lato positivoSiverlining playbook the tree of lifecon Bradley Cooper per chi ama le commedie ‘romantiche’ o Gli amanti passeggeri per i fan del ‘primo’ Almodovar,I’m exited!. Invece per chi predilige la cinematografia impegnata nel sociale da non perdere Il figlio dell’altrathe other Son e Come pietra paziente, the patience Stone. Vivamente consigliati invece per i cinefili puri, sempre alla ricerca di qualcosa di extra-ordinario, Su Re di Giovanni Columbu the king e Mea Maxima Culpa: Silenzio nella casa di Dio, Silence in the house f God entrambi a sfondo religioso. Per chi volesse giocare in casa, invece, consigliamo l’opera seconda di Giorgio Diritti, Un giorno devi andare. Al mese prossimo!
lato positivoSilver Linings Playbook :


Aldomovar,I’m exited!:

figlio dell’altra the Other son :

su re,the king di Giovanni Columbu :

mea maxima culpa,in the house of god:

un giorno devi andare:

Elena

cavallo-articoli ospiti-


Simbolo di libertà e icona dal portamento regale, il cavallo incarna
da sempre lo spirito e l’eleganza della Natura. Maestoso e pauroso
come pochi altri animali, con il suo duplice carattere il cavallo è
quello che meglio definisce e incarna l’imprevedibilità della vita,
sempre spronata dalla libertà del galoppo e ostacolata dalle paure
originate da ciò che non si conosce. Nulla, in questo senso, definisce
la dicotomia di vincolo e libertà dell’esistenza stessa meglio di un
cavallo dal crine lucente. Non per niente, dalle lontane parole di un
vecchio proverbio arabo, si tramanda che “L’aria del Paradiso è quella
che soffia tra le orecchie di un cavallo”. Paradiso e libertà.

Icon of freedom and of royal posture,royalty,the horse incarnates the spirit and the elegance,of nature.Majestic and regal,also fearful,like not many other animals,with the double caracter,the horse defigns the unpredictability oflife  that encurage you to go on,and ptrvent you,from your fears of the things you don’t know-

Nothing in this sense,defins the dichotomyd and restriction of freedom and realityof a nice horse with his shining hair.an od proverb saysair of paradise that blowsfrom the ears of a horsefreedom and paradise

 Elena

oscar di cinema-articoli ospiti-


Si chiude in bellezza il mese degli oscar con la vittoria di Ben Affleck che porta a casa l’Oscar per il miglior film con il suo apprezzatissimo Argo. Ma il mese è stato davvero ricchissimo di titoli più che interessanti: rientrano sicuramente nella lunga top dei titoli degni di nota del mese il musical Les Miserables tratto dal capolavoro di Victor Hugo, le acrobazie scenografiche dell’Anna Karenina di Joe Wright, la fiabesca trasposizione cinematografica del Cirque du Soleil nel film Cirque du Soleil – Mondi lontani 3D a cura di Andrew Adams, le due opere romantico-esistenziali sull’adolescenza e la fine di un amore Noi siamo infinito e Blue Valentine, e il film rivelazione dell’anno Re della terra selvaggia. Appuntamento a tutti al mese prossimo!

The Oscar’s have been held this month,with the victory of Benn Affleck,who won an Oscar for the best film,with the film named “Argo“.
This month has released various intresting titles,such as the musical Les Miserables which was taking by the masterpiece of Voctor Hugo
Anna Karenina by Joe Wrigh.
Another interesting films are Blue Valentine and the Beasts of the Southern Wild,revelation of the month.to mention also,the film in 3d “Cirque du soleil,made in a magical way, for the cinema.Originally,Cirque du Soleil is a dramatic mix of circus arts and street entertainment made beautifly and magical for the cinema
See you next month!!

Elena