Pubblicato in: A casa con cate, A casa con Caterina, articoli ospiti, cultura, estate, foto, paesaggi, tradizioni, turismo, vacanze

Articolo ospite di Gaya”palio del velluto “

Domenica scorsa, con i nostri amici Chiara e Alessio, siamo stati a Leonessa, un paesino vicino al monte Terminillo, per il “Palio del Velluto”, una sagra che dal Rinascimento al 2020 era sempre stata fatta per rievocare degli eventi di quell’epoca, legati a una figlia dell’imperatore Carlo V che sposò uno dei Medici e divenne signora anche di quelle terre, ma… Poi nel 2020 è venuto il Covid e tutte le manifestazioni sono state sospese, fino a oggi!!! Tutto il paese comunque, purtroppo anche devastato dall’ultimo terremoto, domenica è stato popolato dai suoi abitanti nei costumi del Rinascimento (tutti fatti a mano!), e inoltre ci sono state giostre con cavalli e cavalieri, parate coi tamburi, e un’ottima cena “antica”, che era stata allestita in vari punti: in una contrada c’erano gli antipasti, in un’altra le zuppe, in una piazzetta le carni, in un belvedere i dolci…! È stato veramente un evento simpatico e speriamo che questo paese così grazioso possa tornare a vivere!

Last Sunday, with our friends Chiara and Alessio, we went to Leonessa, a small village near Mount Terminillo, for the ‘Palio del Velluto’ (Velvet Palio), a festival that from the Renaissance to 2020 had always been held to commemorate events of that era, linked to a daughter of Emperor Charles V who married one of the Medici and became a lady of that land as well, but… Then in 2020 came the Covid and all the events were suspended, until today! The whole town, however, unfortunately also devastated by the last earthquake, was populated on Sunday by its inhabitants in Renaissance costumes (all handmade!), and there were also jousts with horses and riders, parades with drums, and an excellent ‘ancient’ dinner, which had been set up in various places: in one contrada there were hors d’oeuvres, in another soup, in a small square meat dishes, in a belvedere desserts…! It was truly a nice event and let’s hope that this pretty town can come alive again!

Pubblicato in: A casa con cate, A casa con Caterina, contatti, cultura, estate, foto, inverno, italia, natura, novita', paesaggi, roma, tradizioni, tradizioni estate amici compagnia, turismo, vacanze, visite

Passeggiata a Valmontone

Ieri siamo dovuti andare a Palestrina,per ritirare il nuovo busto,e così mentre abbiamo dovuto aspettare per il ritiro,ne abbiamo approfittato,per andare in un centro commerciale (outlet )li vicino che era da un po’ di tempo che non ci andavamo-anche se il tempo non era dei migliori,non ha piovuto anche se era nuvoloso.Io ho preso degli occhiali da sole,e una giacca viola(che si vede in foto)Yesterday we had to go to Palestrina, to pick up the new bust, and so while we had to wait for the collection, we took the opportunity to go to a mall (outlet) nearby that was a while since we went there-although the weather was not the best, it did not rain even if it was cloudy. I took some sunglasses, and one jacket already there is purple (which you can see in the picture)

Pubblicato in: A casa con cate, A casa con Caterina, autunno, ciriosita', cronaca, cronaca, cultura, paesaggi, roma, tempo meteo, tradizioni, tradizioni estate amici compagnia, turismo, vacanze, varie, varie foto

Marzo tempo matto

For us, February and March have been fairly quiet, with the usual routine activities, i.e. swimming pool, sunbathing when possible, shopping centre, then various visits to get the car fixed, which I’ll show you later-Thursday the hairdresser came and I got my hair cut-The weather in February and March so far has been much colder than January, in fact we’ve often had a cold wind, even if it’s sunny-In fact, the turtledoves had started to nest, but since yesterday they’re no longer there, evidently they’ll be back later-what’s the weather like there?

Pubblicato in: A casa con cate, A casa con Caterina, animali, artivoli ospiti, autunno, compagna, cronaca, cultura, curiosità, estate, foto, italia, natura, novita', paesaggi, tradizioni, tradizioni estate amici compagnia, turismo, vacanze, varie foto

Articolo ospite di Gaya -lago di Nemi(Castelli Romani Rm)

NEMI.
Lunedì abbiamo fatto una passeggiata intorno al lago di Nemi, forse il più grazioso dei Castelli Romani. Un paesino a picco su un lago pieno di segreti, fra cui navi romane trovate sul suo fondo e un semi-intatto tempio alla dea Diana, non visitabile ufficialmente purtroppo, e incredibilmente facente parte della proprietà della fattoria “Il Nemus”. Altre volte siamo stati lì e gentilmente ce lo hanno fatto visitare, coi suoi pavimenti a mosaici, che affaccia direttamente sul lago. Inoltre abbiamo comprato presso di loro molti barattoli di marmellata di rose antiche, una specialità prodotta da questi due simpatici signori che coltivano queste varietà di profumatissime rose che non hanno mai subito modifiche: la rosa damascena e la centifolia. In questa fattoria hanno percorsi didattici per bambini, animali come asini e caprette e un “teatro di paglia”, attività in cui spiegano le antiche origini di questi luoghi, da sempre votati al culto della Dea. La cosa bizzarra è che tutti gli animali della fattoria, per un puro caso, gatti compresi, sono esclusivamente femmine! La Dea reclama ancora le sue esigenze e le sue multiformi ancelle :)Lo sciroppo di rise antiche del Nemus-le foto sono in momenti diversi perché siamo andati spesso

NEMI.On Monday we took a walk around Lake Nemi, perhaps the prettiest of the Castelli Romani. A small village overlooking a lake full of secrets, including Roman ships found at the bottom of it and a semi-underground temple to the goddess Diana, not officially visitable unfortunately, and incredibly part of the property of the farm “Il Nemus”. Other times we have been there and they kindly let us visit it, with its mosaic floors, overlooking the lake. We also bought from them many jars of old rose jam, a speciality produced by these two nice gentlemen who grow these varieties of fragrant roses that have never been altered: the Damask rose and the Centifolia. On this farm they have educational paths for children, animals such as donkeys and goats and a “straw theatre”, activities in which they explain the ancient origins of these places, which have always been devoted to the cult of the Goddess. The bizarre thing is that all the animals on the farm, by pure chance, including cats, are exclusively female! The Goddess still claims her needs and her multiform handmaidens :)The syrup of ancient laughter of Nemus-the photos are at different times because we went often

Pubblicato in: A casa con cate, A casa con Caterina, articoli ospiti, autunno, cultura, curiosità, inverno, paesaggi, ristoranti, tradizioni, tradizioni estate amici compagnia, turismo, vacanze, varie ottobre

Autumn in Canada -articolo ospite da Rosalba

Recentemente, ho trascorso una giornata con una escursione su uno dei molteplici sentieri interpretativi dell’Algonquin Provincial Park in Ontario, Canada (a 40 minuti da casa mia). Questo vasto parco di 7663 chilometri quadrati con vicinanza a Toronto (364 km in auto)e Ottawa (276 km in auto) è uno dei parchi più famosi del Canada. I colori autunnali attirano migliaia di visitatori da tutto il mondo. Generalmente il momento per gustare lo scenario spettacolare sarebbe da metà settembre a metà ottobre. Oltre alla visione dei colori autunnali, l’Algonquin Park offre diverse altre attività tra cui trekking (a tutti livelli), canoa, pesca, mountain bike, equitazione, campeggio, picnic, birdwatching ecc. Bisogna essere consapevoli che c’è una forte concentrazione di fauna selvatica tra cui orsi neri,lupi, cervi, alci, volpi ecc. Forse alcuni seguaci di “Il Mondo” hanno familiarità con i famosi artisti canadesi conosciuti come Il Gruppo dei Sette. Gran parte della loro ispirazione artistica è derivata dall’incredibile scenario di Algonquin Park.

Recently, I spent a day hiking on one of the several interpretive trails of Algonquin Provincial Park in Ontario, Canada (located 40 min from my home). This vast park of 7,653 square kilometres with proximity to Toronto (364 km by car)and Ottawa (276 km by car)is one of the most popular parks in Canada. The fall colours attract thousands of visitors from all over the world. Typically, the peak time to view the spectacular scenery would be from mid-September to mid-October. In addition to fall colour viewing, Algonquin Park offers several other activities including hiking (all levels), canoeing, fishing, mountain biking, horseback riding, camping, picnicking, bird watching etc. One must be mindful that with all this wilderness comes wildlife including black bears, wolves, moose, fox, deer, etc. Perhaps some of “Il Mondo”followers are familiar with the famous Canadian artists known as the Group Of Seven. Much of their art inspiration came from the incredible scenery of Algonquin Park.

Pubblicato in: A casa con cate, A casa con Caterina, cani, cene, contatti, cronaca, cultura, estate, ginevra, italia, luisa, natura, paesaggi, ristoranti, roma, tradizioni, turismo, vacanze, valentina, visite

Un agosto intenso ,ma piacevole!

Come ben sapete,ha fatto molto caldo,ma abbiamo speso molto bene il tempo,tra passeggiate,nuotate in piscina,lo scartamento dei regali,uscite nei vari ristoranti.Purtroppo quest’anno dato il periodo di ferie,non ci sono stati i cavalli,ma si rifaranno quanto prima!!

Also this year, from 11 to 19 August we had the pleasant company of grandchildren-have been about two weeks-as you know, it was very hot, but we spent very well the time, including walks, swimming in the pool, the unwrapping of gifts, outputs in various restaurants. Unfortunately, this year given the vacation season, there were no horses, but we will make up as soon as possible!

Pubblicato in: A casa con Caterina, amici, cani, cibo, cronaca, cultura, curiosità, inverno, italia, natura, novita', paesaggi, Pasqua, ristoranti, tradizioni, turismo, vacanze, visite

Zia Nella in trasferta

Dal 10al 21 luglio,abbiamo avuto l’onore di poter ospitare la cara zia Nella-Anche se in quella settimana,il tempo è stato più fresco del solito,abbiamo goduto al massimo,la presenza di zia nella-Finalmente le ho potuto mostrare come nuoto,e abbiamo potuto fare qualche gita fuori porta,come al mercato centro commerciale,e ristorante-questa volta non ci sono state visite,la prossima vedremo!!Arrivederci😘☺️


From July 10 to 21, we had the honor of being able to host dear Aunt Nella-Although in that week, the weather was cooler than usual, we enjoyed to the fullest, the presence of Aunt Nella-Finally I was able to show her how I swim, and we were able to take a few trips out of town, such as to the market mall, and restaurant-this time there were no visits, the next we will see!!!Goodbye😘☺️

Pubblicato in: A casa con cate, A casa con Caterina, animali, autunno, cronaca, cultura, curiosità, estate, italia, meteo, natura, paesaggi, Pasqua, tradizioni, vacanze

Nido di Tortore

This spring, we hosted in our garden, a couple of turtle doves-so little by little, once discovered, we became fond of them, and once discovered, every time we went out from far away, we kept an eye on them, not to scare them away-they made the nest on the palm tree, (right next to where we eat out, so we had to be careful) they stayed there long enough, about 2 months at least-we could observe their movements, and the “wars” with other birds!!!Three puppies were born, and they sadly left yesterday – I wonder if they’ll come back to nest again sooner or later!

Pubblicato in: A casa con Caterina, amici, cronaca, cultura, curiosità, estate, italia, novita', Pasqua, tradizioni, tradizioni, turismo, vacanze

Il mio percorso a ostacoli verso la piscina

https://drive.google.com/file/d/1ylUN6y_xIb-wlNnSr1fzJeAqGw7LphVO/view

(Jude il figlio di mia cugina Kathi canadese di cui abbiamo già ampiamente parlato in molti articoli,è stato così gentile da dedicarmi questa canzone


Dal 25 marzo al15 aprile, ho dovuto fare un altro soggiorno in  clinica,(sempre alla Mater Dei) dove ero stata a Natale.
Questa volta è stata una cosa che ci ha preso alla sprovvista, ma come sempre, abbiamo visto il lato buono e speriamo che davvero sia la fine di questa brutta avventura-
Come per Natale, a causa del Covid, non ho potuto ricevere visite, tranne che dai miei genitori (mia mamma è stata sempre con me e papà veniva di giorno☺️)-
Con tutti gli altri mi sono sentita via telefono, messaggi e videochiamata-
Nei primi giorni ho dovuto fare degli ulteriori accertamenti, in aggiunta a quelli fatti precedentemente a casa, poi ho potuto passare la Pasqua a casa, per ritornare in ospedale il martedì-
Nel frattempo erano arrivati i risultati delle analisi che, ahimè, hanno confermato che dovevo fare un ennesimo intervento.
Per fortuna, tutto  è andato bene e sono già a casa-

Ringrazio tra gli altri, tutto lo staff del 1 piano della Mater Dei, il team chirurgico del Prof.  Carlesimo e tutti i medici che mi hanno seguito (compresa Alba!)
Speriamo di non vederci più  alla Mater Dei ma solo in piscina!!!!

From March 25 to April 15, I had to make another stay in the clinic, (again at Mater Dei) where I had been at Christmas.
This time it was something that caught us off guard, but as always, we saw the good side and hopefully it really is the end of this bad adventure-
As at Christmas, due to Covid, I could not receive visitors, except from my parents (my mom was always with me and dad came during the day☺️) –
With all the others I was in contact via phone, text and video call-
In the first days I had to do some further tests, in addition to those previously done at home, then I was able to spend Easter at home, to return to the hospital on Tuesday-
In the meantime, the results of the tests had arrived which, alas, confirmed that I had to have yet another operation.
Fortunately, everything went well and I’m already home-

I would like to thank, among others, all the staff of the 1st floor of Mater Dei, the surgical team of Prof. Carlesimo and all the doctors who followed me (including Alba!)
We hope not to see each other again at the Mater Dei but only in the pool !!!!

Pubblicato in: A casa con cate, A casa con Caterina, autunno, cultura, estate, foto, luisa, luisa, paesaggi, vacanze, valentina, valentina

Video intervista dei nipoti

Oggi abbiamo l’onore di Intervistare, per “il Mondo di Cate”Luisa!…e c’è anche una piccola sorpresa !!!prima intervista in inglese-il video è in inglese,quindi faccio la traduzione :

Buongiorno Luisa,come stai?

Luisa dice buongiorno bene!

Com’è il tempo!?

Luisa dice bello!!

Poi tony chiede;Cosa facciamo oggi??(era domenica )

“stiamo andando in montagna a fare una escursione dice Luisa!!”

poi tony chiede come sta procedendo la scuola da quando siete tornati e Luisa dice “bene”!tony inoltre le chiede se c’è qualcosa per il Covid e Luisa dice!sii molti poster,molti igienizzanti per le mani,e poi Tony chiede se le maestre devono usare maschere e Luisa risponde,si se sono vicino a noi si-Come ultima domanda,Tony chiede cosa pensa delle elezioni usa Trump-Biden e lei dice contenta!

poi si Sente la voce di Marcello e tony chiede ciao Marcello!vuoi dire ciao a zia Cate?e Marcello risponde si!poi chiedeCome stai e Marcello risponde bene!Poi Tony chiede se gli piace andare a scuola,E Marcello risponde di si

inoltre Tony chiede chi è il tuo insegnante e Marcello dice Angelo!

t chiede chi sono ituoi migliori amici!?marcello risponde Rakan Alfie e Jeremy!

inoltre tony come ultima domanda chiede cosa ti piace fare più a scuola?!e Marcello dice”Mangiare”!Poi tony ringrazia entrambi e saluta

I won’t translate in English as you can Hear it!

Pubblicato in: A casa con Caterina, amici, articoli ospiti, autunno, cronaca, cultura, curiosità, estate, film, foto, italia, paesaggi, Pasqua, ristoranti, tradizioni, turismo

Articolo ospite-Vacanza in cilento-a cura di Gaya

VACANZA IN CILENTO
Quest’estate, oltre che sul Monte Livata, su cui ho già scritto, siamo stati anche in Cilento, un’area della Campania in provincia di Salerno, appena sotto la Costiera Amalfitana, nota per il mare incontaminato, gli antichi templi del sito di Paestum, e, last but not least… La mozzarella di bufala!!! Abbiamo fatto una scorpacciata infinita di questo squisito latticino, bagni in un’acqua cristallina sotto la quale ho raccolto bellissimi sassi striati, e goduto di tramonti spettacolari dalle scogliere o da paesini come Castellabate, reso celebre dal film “Benvenuti al Sud” (che però noi non abbiamo visto!)… Ovviamente siamo stati accompagnati dal nostro inseparabile pappagallo Garuda, a cui abbiamo dovuto praticamente costruire una stanza in un giorno coi materiali che abbiamo arrabattato (a Ferragosto!!!) perché il b&b era costituito da un open space… E vi posso garantire che non è la soluzione ideale per un pappagallo che vola libero! Comunque la gente lì è molto civile, con grande attenzione all’ecologia, alla raccolta differenziata e all’ambiente in generale…

VACATION IN CILENTO This summer, as well as on Mount Livata, on which I have already written, we were also in Cilento, an area of Campania in the province of Salerno, just below the Amalfi Coast, known for its pristine sea, the ancient temples of the site of Paestum, and, last but not least… Buffalo mozzarella!!! We made a never-ending meal of this delicious dairy product, bathing in crystal clear water under which I collected beautiful striped stones, and enjoyed spectacular sunsets from the cliffs or from villages like Castellabate, made famous by the movie “Welcome to the South” (which we have not seen!)… Obviously we were accompanied by our inseparable parrot Garuda, to which we had to practically build a room in one day with the materials that we have scrambled (on August 15th!!!) because the b&b was an open space… And I can guarantee you that it is not the ideal solution for a parrot that flies free! Anyway the people there are very civilized, with great attention to ecology, recycling and the environment in general…