Pubblicato in: A casa con cate, A casa con Caterina, articoli ospiti, autunno, cultura, curiosità, inverno, paesaggi, ristoranti, tradizioni, tradizioni estate amici compagnia, turismo, vacanze, varie ottobre

Autumn in Canada -articolo ospite da Rosalba

Recentemente, ho trascorso una giornata con una escursione su uno dei molteplici sentieri interpretativi dell’Algonquin Provincial Park in Ontario, Canada (a 40 minuti da casa mia). Questo vasto parco di 7663 chilometri quadrati con vicinanza a Toronto (364 km in auto)e Ottawa (276 km in auto) è uno dei parchi più famosi del Canada. I colori autunnali attirano migliaia di visitatori da tutto il mondo. Generalmente il momento per gustare lo scenario spettacolare sarebbe da metà settembre a metà ottobre. Oltre alla visione dei colori autunnali, l’Algonquin Park offre diverse altre attività tra cui trekking (a tutti livelli), canoa, pesca, mountain bike, equitazione, campeggio, picnic, birdwatching ecc. Bisogna essere consapevoli che c’è una forte concentrazione di fauna selvatica tra cui orsi neri,lupi, cervi, alci, volpi ecc. Forse alcuni seguaci di “Il Mondo” hanno familiarità con i famosi artisti canadesi conosciuti come Il Gruppo dei Sette. Gran parte della loro ispirazione artistica è derivata dall’incredibile scenario di Algonquin Park.

Recently, I spent a day hiking on one of the several interpretive trails of Algonquin Provincial Park in Ontario, Canada (located 40 min from my home). This vast park of 7,653 square kilometres with proximity to Toronto (364 km by car)and Ottawa (276 km by car)is one of the most popular parks in Canada. The fall colours attract thousands of visitors from all over the world. Typically, the peak time to view the spectacular scenery would be from mid-September to mid-October. In addition to fall colour viewing, Algonquin Park offers several other activities including hiking (all levels), canoeing, fishing, mountain biking, horseback riding, camping, picnicking, bird watching etc. One must be mindful that with all this wilderness comes wildlife including black bears, wolves, moose, fox, deer, etc. Perhaps some of “Il Mondo”followers are familiar with the famous Canadian artists known as the Group Of Seven. Much of their art inspiration came from the incredible scenery of Algonquin Park.

Pubblicato in: A casa con cate, A casa con Caterina, cani, cene, contatti, cronaca, cultura, estate, ginevra, italia, luisa, natura, paesaggi, ristoranti, roma, tradizioni, turismo, vacanze, valentina, visite

Un agosto intenso ,ma piacevole!

Come ben sapete,ha fatto molto caldo,ma abbiamo speso molto bene il tempo,tra passeggiate,nuotate in piscina,lo scartamento dei regali,uscite nei vari ristoranti.Purtroppo quest’anno dato il periodo di ferie,non ci sono stati i cavalli,ma si rifaranno quanto prima!!

Also this year, from 11 to 19 August we had the pleasant company of grandchildren-have been about two weeks-as you know, it was very hot, but we spent very well the time, including walks, swimming in the pool, the unwrapping of gifts, outputs in various restaurants. Unfortunately, this year given the vacation season, there were no horses, but we will make up as soon as possible!

Pubblicato in: A casa con Caterina, amici, cani, cibo, cronaca, cultura, curiosità, inverno, italia, natura, novita', paesaggi, Pasqua, ristoranti, tradizioni, turismo, vacanze, visite

Zia Nella in trasferta

Dal 10al 21 luglio,abbiamo avuto l’onore di poter ospitare la cara zia Nella-Anche se in quella settimana,il tempo è stato più fresco del solito,abbiamo goduto al massimo,la presenza di zia nella-Finalmente le ho potuto mostrare come nuoto,e abbiamo potuto fare qualche gita fuori porta,come al mercato centro commerciale,e ristorante-questa volta non ci sono state visite,la prossima vedremo!!Arrivederci😘☺️


From July 10 to 21, we had the honor of being able to host dear Aunt Nella-Although in that week, the weather was cooler than usual, we enjoyed to the fullest, the presence of Aunt Nella-Finally I was able to show her how I swim, and we were able to take a few trips out of town, such as to the market mall, and restaurant-this time there were no visits, the next we will see!!!Goodbye😘☺️

Pubblicato in: A casa con cate, A casa con Caterina, animali, autunno, cronaca, cultura, curiosità, estate, italia, meteo, natura, paesaggi, Pasqua, tradizioni, vacanze

Nido di Tortore

This spring, we hosted in our garden, a couple of turtle doves-so little by little, once discovered, we became fond of them, and once discovered, every time we went out from far away, we kept an eye on them, not to scare them away-they made the nest on the palm tree, (right next to where we eat out, so we had to be careful) they stayed there long enough, about 2 months at least-we could observe their movements, and the “wars” with other birds!!!Three puppies were born, and they sadly left yesterday – I wonder if they’ll come back to nest again sooner or later!

Pubblicato in: A casa con Caterina, amici, cronaca, cultura, curiosità, estate, italia, novita', Pasqua, tradizioni, tradizioni, turismo, vacanze

Il mio percorso a ostacoli verso la piscina

https://drive.google.com/file/d/1ylUN6y_xIb-wlNnSr1fzJeAqGw7LphVO/view

(Jude il figlio di mia cugina Kathi canadese di cui abbiamo già ampiamente parlato in molti articoli,è stato così gentile da dedicarmi questa canzone


Dal 25 marzo al15 aprile, ho dovuto fare un altro soggiorno in  clinica,(sempre alla Mater Dei) dove ero stata a Natale.
Questa volta è stata una cosa che ci ha preso alla sprovvista, ma come sempre, abbiamo visto il lato buono e speriamo che davvero sia la fine di questa brutta avventura-
Come per Natale, a causa del Covid, non ho potuto ricevere visite, tranne che dai miei genitori (mia mamma è stata sempre con me e papà veniva di giorno☺️)-
Con tutti gli altri mi sono sentita via telefono, messaggi e videochiamata-
Nei primi giorni ho dovuto fare degli ulteriori accertamenti, in aggiunta a quelli fatti precedentemente a casa, poi ho potuto passare la Pasqua a casa, per ritornare in ospedale il martedì-
Nel frattempo erano arrivati i risultati delle analisi che, ahimè, hanno confermato che dovevo fare un ennesimo intervento.
Per fortuna, tutto  è andato bene e sono già a casa-

Ringrazio tra gli altri, tutto lo staff del 1 piano della Mater Dei, il team chirurgico del Prof.  Carlesimo e tutti i medici che mi hanno seguito (compresa Alba!)
Speriamo di non vederci più  alla Mater Dei ma solo in piscina!!!!

From March 25 to April 15, I had to make another stay in the clinic, (again at Mater Dei) where I had been at Christmas.
This time it was something that caught us off guard, but as always, we saw the good side and hopefully it really is the end of this bad adventure-
As at Christmas, due to Covid, I could not receive visitors, except from my parents (my mom was always with me and dad came during the day☺️) –
With all the others I was in contact via phone, text and video call-
In the first days I had to do some further tests, in addition to those previously done at home, then I was able to spend Easter at home, to return to the hospital on Tuesday-
In the meantime, the results of the tests had arrived which, alas, confirmed that I had to have yet another operation.
Fortunately, everything went well and I’m already home-

I would like to thank, among others, all the staff of the 1st floor of Mater Dei, the surgical team of Prof. Carlesimo and all the doctors who followed me (including Alba!)
We hope not to see each other again at the Mater Dei but only in the pool !!!!

Pubblicato in: A casa con cate, A casa con Caterina, autunno, cultura, estate, foto, luisa, luisa, paesaggi, vacanze, valentina, valentina

Video intervista dei nipoti

Oggi abbiamo l’onore di Intervistare, per “il Mondo di Cate”Luisa!…e c’è anche una piccola sorpresa !!!prima intervista in inglese-il video è in inglese,quindi faccio la traduzione :

Buongiorno Luisa,come stai?

Luisa dice buongiorno bene!

Com’è il tempo!?

Luisa dice bello!!

Poi tony chiede;Cosa facciamo oggi??(era domenica )

“stiamo andando in montagna a fare una escursione dice Luisa!!”

poi tony chiede come sta procedendo la scuola da quando siete tornati e Luisa dice “bene”!tony inoltre le chiede se c’è qualcosa per il Covid e Luisa dice!sii molti poster,molti igienizzanti per le mani,e poi Tony chiede se le maestre devono usare maschere e Luisa risponde,si se sono vicino a noi si-Come ultima domanda,Tony chiede cosa pensa delle elezioni usa Trump-Biden e lei dice contenta!

poi si Sente la voce di Marcello e tony chiede ciao Marcello!vuoi dire ciao a zia Cate?e Marcello risponde si!poi chiedeCome stai e Marcello risponde bene!Poi Tony chiede se gli piace andare a scuola,E Marcello risponde di si

inoltre Tony chiede chi è il tuo insegnante e Marcello dice Angelo!

t chiede chi sono ituoi migliori amici!?marcello risponde Rakan Alfie e Jeremy!

inoltre tony come ultima domanda chiede cosa ti piace fare più a scuola?!e Marcello dice”Mangiare”!Poi tony ringrazia entrambi e saluta

I won’t translate in English as you can Hear it!

Pubblicato in: A casa con Caterina, amici, articoli ospiti, autunno, cronaca, cultura, curiosità, estate, film, foto, italia, paesaggi, Pasqua, ristoranti, tradizioni, turismo

Articolo ospite-Vacanza in cilento-a cura di Gaya

VACANZA IN CILENTO
Quest’estate, oltre che sul Monte Livata, su cui ho già scritto, siamo stati anche in Cilento, un’area della Campania in provincia di Salerno, appena sotto la Costiera Amalfitana, nota per il mare incontaminato, gli antichi templi del sito di Paestum, e, last but not least… La mozzarella di bufala!!! Abbiamo fatto una scorpacciata infinita di questo squisito latticino, bagni in un’acqua cristallina sotto la quale ho raccolto bellissimi sassi striati, e goduto di tramonti spettacolari dalle scogliere o da paesini come Castellabate, reso celebre dal film “Benvenuti al Sud” (che però noi non abbiamo visto!)… Ovviamente siamo stati accompagnati dal nostro inseparabile pappagallo Garuda, a cui abbiamo dovuto praticamente costruire una stanza in un giorno coi materiali che abbiamo arrabattato (a Ferragosto!!!) perché il b&b era costituito da un open space… E vi posso garantire che non è la soluzione ideale per un pappagallo che vola libero! Comunque la gente lì è molto civile, con grande attenzione all’ecologia, alla raccolta differenziata e all’ambiente in generale…

VACATION IN CILENTO This summer, as well as on Mount Livata, on which I have already written, we were also in Cilento, an area of Campania in the province of Salerno, just below the Amalfi Coast, known for its pristine sea, the ancient temples of the site of Paestum, and, last but not least… Buffalo mozzarella!!! We made a never-ending meal of this delicious dairy product, bathing in crystal clear water under which I collected beautiful striped stones, and enjoyed spectacular sunsets from the cliffs or from villages like Castellabate, made famous by the movie “Welcome to the South” (which we have not seen!)… Obviously we were accompanied by our inseparable parrot Garuda, to which we had to practically build a room in one day with the materials that we have scrambled (on August 15th!!!) because the b&b was an open space… And I can guarantee you that it is not the ideal solution for a parrot that flies free! Anyway the people there are very civilized, with great attention to ecology, recycling and the environment in general…

Pubblicato in: A casa con cate, A casa con Caterina, amici, autunno, cene, cinema, compleanno, cronaca, cultura, curiosità, film, foto, hobby, italia, paesaggi, roma, tradizioni, turismo, vacanze, varie foto

Benvenuto Alessandro

Oggi diamo il benvenuto a Alessandro , figlio della mia amica Elena, nonostante questo anno complicato !(nato il 3ottobre) Non vediamo l’ora di conoscerti!!

and today we welcome Alessandro, son of my dear friend Elena-Even though in this strange year,she made a wonderful job! Can’t wait to meet you!!

Pubblicato in: A casa con cate, A casa con Caterina, amici, cani, cibo, cronaca, cronaca, cultura, curiosità, foto, italia, paesaggi, ristoranti, roma, tempo meteo, tradizioni, vacanze

..il mio agosto..

Questo 2020 di certo non c’è lo scorderemo tanto in fretta e soprattutto agosto non è stato un mese qualunque da molti punti di vista! Comunque abbiamo avuto lo stesso il piacere, di ospitare la nostra cara Zia Nella, che è rimasta con noi per tutto il mese.
Come sapete bene, sono stata ricoverata quasi un mese alla clinica Villa Margherita perché sono stata seriamente operata-

Dato le norme molto severe per il Covid, (ho dovuto fare anche il tampone) i visitatori dovevano darsi il turno per entrare in camera (non si poteva stare più di 2 in camera), quindi il più delle volte durante i pomeriggi, zia stava con me, e mamma rientrava la sera e stava con me di notte, e la mattina-.Gaya e Caterina mi sono venute a trovare e le ringrazio.
Con altre amiche e parenti siamo stati sempre in contatto via telefono e videochats!

sono rientrata a casa il 24agosto e zia è partita il 3 settembre.
Devo dire che i dottori e la maggior parte di infermieri\infermiere sono stati molto professionali e …simpatici! Un grazie anche per loro!Anche un ringraziamento ai genitori !!

Casper è stato molto triste durante la mia assenza, ma zia ha supplito molto bene,e sta recuperando il tempo perso.

Adesso ho ripreso a fare la maggioranza dei movimenti, e mi posso muovere di più e posso, un po’ alla volta, finalmente riprendere sole!! Ancora non riesco a nuotare però per via della ferita del tallone..speriamo presto..

speriamo presto di riprendere la “vita normale “con piscina uscite vita sociale

This 2020 won’t be forgotten in a hurry-
This August,in spite of Covid restrictions, we had  the pleasure to have zia Nella with us once again- 
As you know I was hospitalised during august, for a serious operation.

Due to the various strict hospital rules, only one max 2 people were allowed into the room-During the day,(in the afternoons) since we couldn’t stay all in the same room, mom and dad often went home while zia stayed with me,  and mom came back for the night,and mornings –
During this period,Gaya and Caterina came to visit , and it was nice to see them, thanks a lot.
With other friends and relatives I kept in touch by phone or video chats.
I must also say that doctors and nurses in hospital were very professional and kind, and I thank them too.Of course I would like to thanks also mum and dad
I came back home the 24 th of August and zia left on the 3rd of September.

Casper had been very down during this period, but I was checking on him constantly via Zia Nella.

I have now recuperated most movements, but still can’t swim for the heel wound: hopefully soon!!
hopefully soon we can restart ‘normal life ‘With pool, friends, outings etc-I will keep you updated 

Pubblicato in: A casa con cate, A casa con Caterina, articoli ospiti, cibo, cronaca, cultura, curiosità, estate, ginevra, italia, luisa, natura, paesaggi, ristoranti, tradizioni estate amici compagnia, turismo, vacanze, valentina, valentina

Articolo ospite-a cura di Tony-Vacanza in Grecia –

Sono sicuro che non c’è bisogno di menzionare quanto questo anno sia …. particolare in molti modi. Tuttavia, avevamo programmato a gennaio / febbraio una vacanza estiva in Grecia – e poiché durante la crisi sanitaria che é esplosa (e continua ancora!) la Grecia sembrava rimanere relativamente indenne e noi, avendo deciso di affittare ville appartate in ogni caso, siamo andati avanti come previsto e siamo contenti di averlo fatto!

Abbiamo trascorso due settimane in due diverse isole delle Cicladi: Amorgos e Paros.

Amorgos è stato la prima tappa. È la più remota delle isole e il viaggio in traghetto di 7 ore per arrivarci l’ha resa molto “autentica” e praticamente indenne dal turismo di massa. Abbiamo visitato i graziosi villaggi con casette bianche e mulini a vento sulle colline, percorso alcuni dei sentieri popolati principalmente da capre, punteggiati da occasionali chiesette, e ci siamo goduti il mare pulito e le spiagge. È l’isola dove Jacques Costeau ha girato “Il Grande Blu” ed è anche per questo che Valentine ha provato le immersioni subacquee per la prima volta, inizialmente con un corso introduttivo e poi in un’immersione completa a 13 metri sotto la superficie con papà e un istruttore. E sicuramente rimasta affascinata e si sta informando su tutte le prossime certificazioni che potrebbe ottenere!

Da Amorgos siamo andati a Paros, che ci ha fornito un bel contrasto: è stata la prima delle isole ad avere un aeroporto ed è molto più vicina ad Atene, quindi il turismo è molto più sviluppato e alcune delle città – specialmente Naoussa nel nord dell’isola – hanno tanti ristoranti e negozi per soddisfare i turisti pur mantenendo il fascino tradizionale. Ancora due settimane trascorse in relax, godendosi il mare, i panorami, la piscina, il cibo. Abbiamo fatto un giro in barca con la famiglia verso alcuni luoghi spettacolari come “la laguna blu” e “la baia dei pirati”, e Tony è scappato per un paio di giri in bicicletta intorno alle isole.

Il ritorno verso scuola ed ufficio é andato bene senza problemi, con una breve tappa ad Atene. Alla prossima!

I am sure there is no need to mention what a…. particular year this has been in many ways. Still, we had planned in Jan/Feb for a summer holiday in Greece – and as through the crisis that follows (and still goes on!) Greece seemed to remain relatively unscathed and we as we had decided to rent secluded villas in any case, we went ahead as planned, and are glad we did!
We had two weeks in two different islands in the Cyclades – Amorgos and Paros.
Amorgos was first. It is the most remote of the islands and the 7 hour ferry trip to get there has left it very “authentic” and pretty much untouched by mass tourism. We visited the pretty whitewashed villages, hiked some of the trails mainly populated by goats, dotted by the occasional chapel, and enjoyed the pristine sea and beaches. It is the island where Jacques Costeau filmed “The Big Blue” and fittingly it is also where Valentine tried out scuba diving for the first time, initially with an introductory course and then in a full-on dive 13m below the surface with dad and an instructor. Suffice it to say she was enthralled and is asking about all the next certifications she could get!
Paros was next and quite a contrast – it was the first one of the islands to have an airport and is much closer to the mainland, so tourism is much more developed and some of the towns – especially Naoussa in the north of the island – have developed significantly to cater for visitors while still retaining the traditional charm. Again, two weeks spent relaxing, enjoying the sea, the views, the pool , the food. We took a family boat ride to some spectacular spots such as “the blue lagoon” and “the pirate cove”, and Tony escaped for a couple of bike rides at various points.
The return was fortunately pretty smooth, with a short stop in Athens before flying back to Geneva to go back to work and school!