Le cinque terre anzi sette..-articolo ospite a cura di Gaya-


Le Cinque Terre… Anzi, sette!!!
Lo sapevate che le cosiddette Cinque Terre sono in realtà sette? No?! Beh, nemmeno io!!! Il fatto è che per Pasqua avevamo previsto di andare in queste colorate località della Liguria, ma poiché Andrea ha la frenesia di dover fare quante più cose possibili durante le vacanze, in pochissimi giorni siamo anche stati a Mantova e Lucca, come saprete bene città assai lontane dalle Cinque Terre! Inoltre tutto questo sotto una costante pioggia battente che ha fatto persino esondare dei fiumi… Decisamente una vacanza poco riposante, ma devo ammettere che, non appena usciva un po’ di Sole, questi posti erano davvero belli…
The”Cinque Terre”The…Five lands..rather seven…!!
Did you know that the Five Lands,where infact seven?! No I didn’t either.
The fact was that for Easter we visited the “ cinque terre” located in the Liguria region,but Andrea has extended the trip to Mantova and Lucca cities (located in Tuscany)that are quite further from the cinque terre, and also in very few days.
Has you know with pouring rain, which also had flooded some rivers.
A not so relaxing holiday,but it was worth it’s when the sun came out, the location s where beautiful!!!

Articoli ospiti-a cura di Gaya-la riserva dell’argentario-


Per Natale siamo stati in un luogo bellissimo non troppo lontano da Roma: la riserva naturale dell’Argentario. Oltre a pittoresche località portuali come Porto Ercole, abbiamo soprattutto goduto della natura del luogo, un monte ricoperto dalla tipica vegetazione della macchia mediterranea, che scende fino a una spiaggia bianchissima e selvaggia. La cosa più incredibile è stata fare amicizia con una volpe! Questi animali infatti non hanno paura dell’uomo, ma anzi lo avvicinano perché sanno che spesso porta cibo! Non è sicuramente una cosa giusta farlo, perché snatura gli animali selvaggi che si disabituano a cacciare (e che possono diventare aggressivi per rubare il cibo, come a me è capitato la seconda volta che ci siamo andati, con un’altra volpe, assai meno simpatica!)… Però è stato magico vedere da vicino questo splendido animale, che io ho battezzato Bisou! Ho invece chiamato Cerbero quella che mi è saltata addosso ringhiando per rubare polpette!!! 😀

For Christmas we went in a very nice place near Rome,In Tuscany in the very nice and picturesque village of “the Argentario”.There are many nice port villages such as Porto Ercole but we mainly appreciated the beautiful nature and the landscape of the mountain,covered with green and vegetation of the Mediterranean scrub to the beautiful white sandy beaches and unspoilt can be found .
The interesting, uncommon thing that has happened, while I was there, is to get friendly and close with a Fox!These Animal’s infact aren’t afraid of humans,infact quite the opposite,they to the opposite has many give them food!!It isn’t recommended to doing so,has the character of th foxes may very,some can be nice some aggressive,like it has happened to me the second time we went, we found a not so nice fox.However it has been mahal to encounter this very special animal,one I named”bisous”the other “Cerbero” who came to me grwing and nearly got me for a peace of meatloaf!!

Una domenica speciale



Domenica scorsa,abbiamo passato una buona domenica, infatti siamo stati a pranzo fuori, con mio zio Andrea,(delegatodinepi) la moglie Gisa mia cugina Alba e la sua famiglia.Era da parecchio tempo,che non abbiamo avuto l’opportunità di vederci tutti insieme e finalmente domenica si è svolta la rimpatriata.(ci siamo visti separatamente)
È stata una bella occasione, sicuramente da ripetere!!
D
On Sunday,we had “a nice Sunday “ because we had for lunch my uncle Andrea his wife Gisa(ddrlegatodi nepi)my cousin Alba and her family. It has been ages since the last time we had the opportunity to everyone together and finally on Sunday the reunion has happened!!(we met separately on different occasions)
It has Ben a very nice day to do it again!!

Buon 2019


Venerdi 29,siamo tornati dalla nostra vacanza  tradizionale di Madonna di Campiglio.Anche quest’anno ci sono venuti a Trovare Tony e Famiglia,e abbiamo potuto rivedere anche Bruno e Mitzy,Ed è stata una bella rimpatriata! mancavamo da quattro anni…

Il tempo è stato bello,io sono potuta uscìre quasi sempre ed è stato carino ritrovare tutti..

peccato pero’ che la fine della vacanza è stato rovinato dal virus intestinale,che ha preso tutti,tranne Mamma e Valentina le uniche che si sono salvati! Ora tutto a posto!

Il Mondo di Cate coglie in oltre l’occasione, per augurarvi a tutti voi un ottimo 2019e anche alle vostre famiglie.Grazie di continuare a seguire il blog

On friday the29th we came back from our usual holiday in the mountains,at Madonna di Campiglio.Of course ,Tony and family,joined us, and we managed tip get together also with Bruno and Mitzy&Bruno which was very nice.We haven’t been there for about four years.The weather has been good, and I managed top get out every day.Unfortunately the last days where ruined by a stomach bug,every body got it except mum and valentina.Now every one is fine

 

The blog” Il Mondo di Cate” want to wish you a very happy new 2019!! And your families Thank you for following

Articolo ospite-a cura di Rosalba-Viking Rhine River Cruise


Crociera sul fiume Reno:

Recentemente siamo andati a Basilea, Svizzera, dove abbiamo incominciato la nostra crociera di 8 giorni sul fiume Reno.
In questo blog vi daro’ in breve il resoconto su ogni porto che abbiamo visitato ed alcuni fatti interessanti.
Basilea, Svizzera e’ il punto navigabile piu’ lontano del fiume. Anche se la nostra permanenza e’ stata molto breve, abbiamo gustato una passeggiata intorno la Piazza del Mercato dove gli edifici dimostrano splendidi tipi di influenza gotica, rinascimentale e barocca.
Breisach, Germania. Abbiamo apprezzato molto un giro panoramico usando biciclette elettriche attraverso villaggi, campi, sentieri nel bosco della famosa Foresta Nera. Durante il nostro giro, abbiamo incontrato un Festival Mediovale dove abbiamo assaggiato cibi prelibati, mentre eravamo circondati da gente locale in costume mediovale. Inoltre abbiamo visitato una casa/fattoria in una tipica residenza della Foresta Nera.
Strasbourg, Francia e’ il porto piu’ grande del Reno superiore e a causa della sua posizione di confine tra la Francia e la Germania, sono visibile le influenze culturali. La parte principale per noi e’ stata la visita alla cattedrale di Strsbourg che una volta era considerata la piu’ alta struttura del mondo. Con entusiasmo abbiamo usato la scala spirale di 322 scalini per gustare la magnifica veduta dalla torre della cattedrale della citta’ di Strasbourg, le Vosges e la regione della Foresta Nera.
Heidelberg, Germania. Qui’ abbiamo scalato il maestoso castello di Heideberg. Originalmente costruito all’inizio del 13mo secolo ed era la residenza della monarchia Palatinate fino al 18mo secolo.
Piu’ tardi in giornata siamo scesi in citta’ dove abbiamo visitato bar, negozi e la famosa Chiesa dello Spirito Santo e la famosa Universita’ di Heidelberg.
Medio Reno Crociera (UNESCO Sito del Patrimonio Mondiale)
Questa porzione della nostra crociera e’ stata la piu’ panoramica. Abbiamo visto splendidi castelli, drammatiche vedute delle roccie sulle sponde del fiume, e immensi vigneti sulle colline circostanti dove l’uva viene raccolta a mano, senza mezzi meccanici. Vedute fantastiche!
KoblenzGermania e’ un tradizionale paese tedesco all’incrocio dei fiumi Reno e Moselle. Qui’ abbiamo visitato l’incredibile Castello Marksburg. Come potete notare dalle foto, l’interiore del castello e’ ugualmente impressionante dell’esteriore. Infatti, questo e’ l’unico castello della vallata del Reno che non e’ mai stato distrutto. Troneggia sul paese sottostante sin dal 13mo secolo.
Colonia, Germania rivela la sua eredita’ romanesca nel modo in cui la citta’ e’ situata e le antiche rovine sono sparse dappertutto. Qui’ abbiamo visitato la magnifica cattedrale Gotica, un’altro sito UNESCO del Patrimonio Mondiale. Costruzione di questa cattedrale incomincio’ nel 1248 e continuo’ per sette secoli.
Finalmente siamo arrivati in Olanda dove abbiamo gustato un giro in bicicletta della citta’ di Kinderdijk. Durante questo giro abbiamo visto 19 storici mulini a vento, unaltro sito UNESCO del Patrimonio Mondiale. I mulini a vento furono costruiti per aiutare nella gestione dell’acqua e controllare le inondazioni nella zona.
L’ultima giornata e’ stata dedicata a fare il giro di Amsterdamdove siamo rimasti incantati dai canali, dai magnifici edifici, musei e naturalmente dall’abbondanza di biciclette. Inoltre abbiamo gustato deliziosi dolci tipici olandesi.
Ecco le foto che abbiamo fatto durante il nostro viaggio.

 

River cruise:

Recently, we travelled to Basel, Switzerland where we embarked on an 8-day cruise of the Rhine River.
In this blog report, I will briefly touch upon each port we visited and some interesting facts.
Basel, Switzerland is the river’s farthest navigable point. Although our stay was brief, we did enjoy a quick walking tour around the Market Square where guild houses recall gothic, renaissance, and baroque splendour.
Breisach, Germany. We were fortunate enough to enjoy a scenic cycle by e-bike (electric bike) through the villages, rolling fields and along the woodland trails of the Black Forest.   During our tour, we came across a Medieval Festival where we indulged in local delicacies while being surrounded by town folk in costume. We even enjoyed a local home/farm visit in a typical Black Forest residence.
Strasbourg, France is the largest port on the upper Rhine and due to its location at the border of France and Germany, a convivial mix of cultural influences was evident. The highlight for us was the Strasbourg Cathedral, a towering Gothic cathedral which was once the tallest building in the world. We enthusiastically climbed the spiral staircase of 322 steps for a spectacular view of the cathedral’s towers, the city of Strasbourg, the Vosges, and the Black Forest Region.
Heidelberg, Germany. Here we ascended to the majestic Heidelberg Castle. Originally built during the early 13th century, it was the residence of the Palatinate monarchy through the 18th century.
Later that day we descended to the Old town of Heidelberg where we visited local cafes, shops and the famous Church of the Holy Spirit and the turreted Heidelberg University.
Middle Rhine Cruising (UNESCO World Heritage Site)
This portion of the cruise was the most scenic. We passed splendid castles, dramatic rocks along the tall banks and vineyard-blanketed hills whose steep slopes require vintners to pick grapes by hand!  It was truly breathtaking scenery.
Koblenz, Germany is a traditional German country town at the confluence of the Rhine and Moselle River. Here we visited the incredible Marksburg Castle. As you can see from the photos, the interior was just as impressive as the exterior. In fact, this is the only castle in the Rhine Valley to have never been destroyed. It watches over the town as it has since the 13th century.
Cologne, Germany reveals its Roman heritage in its city layout and the ancient ruins that lie scattered through the town. Here we visited Cologne’s magnificent Gothic cathedral, a UNESCO World heritage site. Construction of this cathedral began in 1248 and continued in several stages over seven centuries!
Finally we cruised to the Netherlands where we enjoyed a bike tour through the grasslands of Kinderdijk.  Our route took us by 19 historic windmills, another UNESCO World Heritage site. The windmills were erected to help water management and prevent flooding of the area.
Our final day involved touring Amsterdam where we were fascinated by the charming canals, elegant gabled houses, museums and of course, an abundance of bicycles! We also indulged in some classic Dutch pancakes and stroopwafel!
Please enjoy some photographs we took along the way.

 

Traslocando (di nuovo)ohoh


Come ben già sapete, da fine settembre abbiamo traslocato in una nuova casa-
Questo 2018 sara’ a tutti gli effetti un anno da ricordare; dalla fine dell’anno scorso siamo stati impegnati con “la folle pazzia” di lasciare Bruxelles, soggetto di cui vi ho già parlato precedentemente.
Subito dopo l’arrivo a Roma, abbiamo cominciato a fare ricerche per una nuova casa e, dopo varie vicissitudini e una vita”quasi normale”, abbiamo finalmente trovato una nuova casa da scambiare con la vecchia casa. E così è arrivato di nuovo il momento di rifare le scatole, rimettere in ordine e buttare tante cose-
Come potete ben immaginare, con l’arrivo della nuova casa, i lavori si sono ancora più intensificati: mettere un po’ a posto i mobili, disfare tutte le scatole, avere operai in casa che non è mai bello, e sempre fare tutto di corsa.
Nel frattempo poi sono venuti a trovarci Tony con i bambini e Zia Nella per conoscere la casa, che è piaciuta molto.Ovviamente è anche venuto mio zio Andrea e la moglie Gisa i quali in questo periodo sono a roma,e una breve vacanza a Reggio per relax.

Come potete vedere è stato un anno abbastanza complicato e stancante e….non è ancora finita! Adesso il lavoro più grosso e complicato che rimane da fare è la piscina: speriamo bene!!
Come ben potete osservare non ci siamo di certo annoiati!!As you all already know, since the end of September we have moved to a new house.
This year 2018 certainly won’t be forgotten in a hurry: Infact since the end of the past year we have been busy with the “crazy madness “of leaving Brussels, a subject of which I already have already talked to you about.
When we arrived in Rome the search for a new house began, and after various ups and downs and “nearly normal” routine we finally found this house and sold the old house-
From then on, the boxes began again with the throwing, tidying up and sorting.
As we moved to the new house, there where lots of things to do: reordering the furniture, clothes, unpacking boxes, having workers in etc.
In the meantime Tony and kids and Zia Nella came to see us in the new house and they all enjoyed the visit and liked the house.
Zio Andrea and Gisa frequently come to see us, as in this period they are in Rome and a small trip down to Reggio.
This year has been exceedingly tiring and …We haven’t finished yet!
The most important, (and complicated!) thing to do now is the pool-
As you can gather we certainly haven’t been bored!!

40anni e non sentirli


 

 

Sabato scorso a Roma,c’è stato il mio quarantesimo compleanno.Per L’occasione,abbiamo deciso di fare qualcosa di diverso .Non siamo andati alla “Fattoria di Clotilde “comenostra solita abitudine, ma bensì abbiamo celebrato a  casa con un pranzo-Come ben sapete, ci siamo trasferiti da poco ma ne ve parlerò nei prossimi articoli-

 

E’ stata una giornata molto bella ed è stata anche l’occasione,di fare conoscere la casa-Questa volta sono venute tutte,Gaya Caterina Elena Giulia e la mascotte Sabina.Grazie anche ai maschietti e a Antonio e Rachele che per questa volta, sono rimasti a casa,ma ci rifaremo.

Last week it was my40th birthday-For the occasion,we decided to do something different,Infact we didn’t go to our usual restaurant,”La Fattoria di Clotilde “like our normal outing,but we decided to celebrate at home,during a lunch-

As you all know we have moved not long ago, but we will talk about this in the next articles.

it Has Beena very nice day and it has also been the occasion to introduce everyone to the new house.

For the occasion,everyone has come; Gaya Caterina Elena and Giulia,and the mascotte Sabina.

I would also like to thank the boys ana Antonio and Rachele, which for the occasion stayed at home,but we will see them soon

 

 

 

 

 

 

 

Articolo ospite-a cura di Gaya-Le città del Lazio


  • Le città del Lazio

Le città megalitiche del Lazio.
Una delle mie recenti fissazioni consiste nell’andare a caccia di “misteri archeologici”: uno molto a portata di mano è quello di alcune antiche cittadine del Lazio che conservano antichissime mura ciclopiche, secondo me appartenenti a civiltà più antiche di quella romana o neolitica, cui vengono attribuite di solito. Le pietre sono enormi, di grande peso come quelle di Stonehenge, e montate in un modo raffinato e complesso che non prevede spazi o imperfezioni tra un masso e l’altro. Impressionanti sono i portali, sotto i quali si avverte una strana e forte energia! Credo che in antichità questi siti avessero una funzione diversa da quella semplicemente difensiva, anche perché nell’età del Bronzo non era indispensabile circondarsi di mura spesse sei metri! 😀
Il prossimo mistero nella prossima puntata!!! 😀

The cities of Lazio

The megalithic cities of Lazio.
One of my recent fixations is to go hunting for “archaeological mysteries”: one very close at hand is that of some ancient towns of Lazio that preserve ancient cyclopean walls, according to me belonging to civilizations older than Roman or Neolithic, which are usually attributed. The stones are huge, of great weight like those of Stonehenge, and assembled in a refined and complex way that does not provide spaces or imperfections between one boulder and the other. The portals are impressive, under which there is a strange and strong energy! I believe that in ancient times these sites had a different function from that simply defensive, also because in the Bronze Age it was not necessary to surround yourself with walls six meters thick! 😀
The next mystery in the next episode !!! 😀

Zia Lilla ha deciso di lasciarci



Non è un argomento di cui normalmente tratto nel Mondo, ma siccome la zia Lilla è stata una delle protagoniste principali nel Blog, ho pensato che è sempre un onore poterla omaggiare ancora per una ultima volta.

Ieri, purtroppo, la Zia Lilla ci ha lasciati alla veneranda età di 108anni: sembra che abbia deciso di rinunciare alla celebrazione del suo 109° compleanno che sarebbe stato a agosto).

Donna forte e battagliera, ma piena di amore per tutta la famiglia, é stata sempre Lei al comando di tutte le situazioni.
Anche nell ‘ ultimo periodo della sua vita, quando purtroppo non era più forte come prima, si è comunque dimostrata una donna forte e combattente come una leonessa. Non se ne voleva andare, ma alla fine ha dovuto salutarci per sempre.

Ciao zia Lilla mancherai a tutti noi, ma ci lasci un ricordo meraviglioso!

Yesterday zia Lilla left us at the venerable age of 108, and I thought I would honour her for one last time.
She was a strong, determined and loving woman and during her long life was a leading example for all the family.

Bye Zia Lilla, you will be greatly missed by everyone, and we shall never forget you!!