Pubblicato in: amici, articoli ospiti, autunno, cinema, cinema, cronaca, cronaca, cultura, cultura, curiosità, film, film, foto, hobby, inverno, italia, roma, tradizioni, tradizioni, tradizioni estate amici compagnia

Articolo ospite-Festival del cinema di Roma-a cura di Elena

Anche quest’anno come ogni ottobrata romana che si rispetti da dodici anni a questa parte, Roma ha festeggiato la Settima Arte con la Festa del Cinema di Roma, giunta quest’anno alla sua dodicesima edizione.

L’ottobre romano ci ha riservato delle belle giornate di sole, a tratti quasi estive, e come sempre si sono visti tanti film, incontrati tanti attori e registi (grande affluenza soprattutto per gli incontri con il maestro David Lynch, con l’enfant prodige Xavier Dolan, e con il nostro Nanni Moretti), e alla fine sono stati 10 giorni intensi – 26 ottobre /5 novembre – dedicati al mondo del cinema e dell’arte in generale. Tra le tante opere in concorso c’è stata quest’anno una particolare attenzione al mondo dello sport, con diversi film che hanno raccontato momenti importanti della storia dell’agonismo sportivo. Largamente apprezzato sia da pubblico sia dalla critica I, Tonya, film biografico sulla pattinatrice statunitense Tonya Harding interpretato da un’ottima Margot Robbie, e ancora più apprezzato il film Borg McEnroe, che ripropone sul grande schermo il celebre incontro di Wimbledon svoltosi nel 1980 tra, appunto, i due campioni del tennis di allora, ovvero lo svedese Björn Borg e lo statunitense John McEnroe. Borg McEnroe si è aggiudicato anche il Premio del Pubblico, ovvero il premio più importante da quando il festival è diventato Festa, lasciando che sia unicamente il parere del pubblico a premiare il film migliore tra quelli transitati per la rassegna. Si tratta di un bel film che tra l’altro vi consigliamo perché riesce a essere non solo un’appassionante storia di sfide sportive ai massimi livelli, ma anche un film di grande ritmo, piacevole da vedere.

Per quanto riguarda noialtri partecipanti tra file, caffè, frenesie, risate, lacrime, come al solito ci siamo divertiti a seguire questa rassegna romana che per dieci giorni trasforma l’Auditorium di Roma e tutta l’area del Flaminio in una grande Festa dedicata al Cinema e agli appassionati di questa arte! Se non ci siete mai stati, provate magari a fare un salto l’anno prossimo! Vi aspettiamo!

Last week in Rome,it has been held the twelve edition,of the”Festival del cinema”
Has you know, this October in Rome has been very hot and warm,with many sunny days nearly like summer! And has usual, we have seen many films, we met actors directors. It was very popular the meetings with the director David linch with the film”enfant prodige”.and our Nanni Moretti. It has been ten intensive days-25oct/5nov -dedicated to the cinema and Art in general.

There where many films; this year in particular most film who participated tell about sport stories.
It has been, very well appreciated and well criticised from the public and the critics,the auto biographical with Margot Robbie who tells the story of the American skater TonyaHarding.Even more appreciated by the critics and and the public the film”Borg Mc Enroe,which repeats the famous match held in the 1980 between the two tennis champions Borg and John mc Enroe.The film has won the prize from the public, one one the most important prizes given by the “Festival del Cinema ” since the festival has become a party.One of the major judges of the festival are the public.It is a very nice film, and we recommend for you to watch it!!

We had a great time, during this period talking chatting having coffee laughing queueing for the films.

The area of the Flaminio and the auditorium, for these ten days it has become a great party for those like us who are appassionate of cinema and of this art.Has you can tell it has become a tradition, and cannot be missed!we invite you to try it and join the fun!

Pubblicato in: animali, foto, hobby

la pittura!-articoli ospiti-

La pittura è uno dei miei interessi principali. Produco per lo più opere di grande formato “informali”, ma in questo periodo sto cercando di colmare anche i miei limiti tecnici attraverso opere più figurative. Qui vedete due mie opere più astratte, che raffigurano (anche se non andrebbe spiegato!) cavalli, il mio soggetto preferito.

La pittura è estremamente liberatoria e la consiglio a chi soffre d’ansia o ha difficoltà a canalizzare le proprie energie: infatti è un ottimo esercizio di concentrazione, auto-disciplina e può essere considerata, secondo me, addirittura una forma di meditazione! Consiglio ai principianti di cominciare con gli acquerelli: sono facili, economici e di grande effetto suggestivo!

Painting is one of my favourite hobbies-I produce more informal paintings,but especcially in this period,i amtrying to become more tecnical,and expring more types of painting.here you can see,some of my more abstract paintings,which rappresent,even though I should not tell you!the horse,my preffered subject.

painting is very releasing,relaxing, and i suggest it, for people,who are very anxious,stressed,and don’t know how to ponderate their energy.I’ts a very good way to concentrate,and for me, its also meditation!I suggest, for those who want to start to use some echeap watecolors, with a very nice effect!

Gaya